Ovest India

Mumbai e l'Ovest

Mumbai, in origine un villaggio di pescatori, è una delle città più popolose del mondo, centro d'arti, di affari e di industria. La sua Marine Drive è un amplissima arteria lungo il mare e sul mare si affaccia anche la Porta dell'India, un monolito di basalto giallo che è uno dei simboli della città. Di qui, con una breve traversata in barca, si raggiunge la piccola isola di Elephanta, per ammirare gli splendidi templi scavati, scolpiti e affrescati nella roccia, vecchi di duemila anni. C'è tanto da vedere, lasciando Mumbai.

Il Gujarat, lo stato del Mahatma Gandhi, il padre della nazione; ad Ajanta i trenta templi buddisti scavati in una profonda gola rocciosa e ad Ellora, ancora templi nella roccia, scolpiti e dipinti.

Se poi volete immergervi in un mondo di "bella vita", ma anche di serena pace, andate a Goa, il piccolo stato che è la più famosa stazione climatica della regione. Chilometri di spiaggia d'argento bordata di palme, un mare scintillante, una luce magica: Goa è un'affascinante unione di cultura latina e indiana e Panaji, la capitale, conserva l'impronta portoghese nell'architettura urbana. Negli oltre cento chilometri di spiaggia dello stato potete scegliere Colva, un villaggio di pescatori dove l'acqua è turchese, o Aguada, frequentata dal Jet set, o Anjuna, o Chapora col suo Forte portoghese e le sue spiaggie appartate. A la Bondla, una delle riserve faunistiche di Goa, è possibile vedere il cinghiale e il cervo nel loro ambiente naturale.