Incredible!ndia, Kolkata e le Sunderbans Tiger Riserve

Il Bengala è un’immensa regione abitata da oltre 200.000.000 di persone situata nella parte nord-orientale del Subcontinente indiano. 

Geograficamente, la maggior parte del territorio è soggetta alla vicinanza con la foce del Gange, il più grande delta fluviale del pianeta, mentre a sud dell’estuario si estendono le Sundarbans, sterminate foreste di mangrovie abitate dalle celebri tigri del Bengala. 

Citata nel Mahabharata con il nome di Vanga, questa regione ha alle spalle una lunga storia. 

La capitale del Bengala occidentale è Kolkata, o Calcutta, come si chiamava in passato. 

La seconda città dell’India in ordine di grandezza Kolkata è considerata il centro culturale e intellettuale del paese. 

Molti dei grandi eroi indiani del XIX e XX secolo erano originari di Kolkata, tra cui il filosofo e guru Ramakrishna, il poeta vincitore del premio Nobel Rabindranath Tagore ed il celebre regista Satyajit Ray. 

Ci sono decine di spazi dove vanno in scena spettacoli di danze bengalesi, poesia, arte, musica, cinema e teatro. 

Ex capitale dell’India inglese, Kolkata conserva una gran quantità di edifici coloniali. 

Nelle sue vicinanze Diamond Harbour, già porto principale della Compagnia delle Indie Orientali, è un luogo molto apprezzato dagli abitanti della capitale per le gite fuori porta, così come la Sagar Island, la città costiera di Bakkali e quella di Digha. 

Risalendo il fiume Hooghly, e dirigendosi quindi a nord di Kolkata, si arriva a Serampore, ex colonia danese fino al 1845, quando tutti i possedimenti della Danimarca in India furono ceduti alla Compagnia delle Indie Orientali. 

Bishnupur, a poca distanza è una città decisamente ricca di attrattive. 

L’insediamento è famoso per i suoi stupendi templi in terracotta, audaci combinazioni di stile bengalese, islamico e dell’Orissa. 

Sulle facciate dei molti templi sono raffigurate nei dettagli scene delle epopee indiane del Ramayana e del Mahabharata. 

Gli edifici più suggestivi sono quelli di Jor Bangla, Madan Mohan, Ras Mancha e Shyam Rai. 

Altre città da visitare nei paraggi sono Shantiniketan, Murshidabad, Malda e Nabadwip. 

A sud di Kolkata si trova la Sunderbans Tiger Riserve, un’area protetta dicirca 2600 kmq attraversata da un’estesa rete di canali che si aprono tra mangrovie semisommerse e che fanno parte del più esteso delta fluviale del nostro pianeta. 

Le tigri reali del Bengala, stimate ufficialmente in circa 280 esemplari, non solo si nascondono nelle impenetrabili profondità delle foreste, ma nuotano anche nei molti corsi d’acqua dell’estuario. 

Per quanto riguarda i trasporti, il Netaji Subhash Bose International Airport di Kolkata è il maggiore aeroporto della regione, ottimamente collegato a diverse città europee. La rete ferroviaria, come nel resto dell’India, è molto estesa e generalmente rappresenta un’ottima soluzione per muoversi.