Incredible!ndia, G.P. Formula 1 - India 2012 (copy 1)

Si svolgerà il prossimo 26 e 28 ottobre il G.P di Formula 1 2012 con tappa in India, presso l’Autodromo di Buddh International Circuit. 

Situato a Greater Noida, nella regione dell'Uttar Pradesh, nelle vicinanze di Delhi è stato progettato da Hermann Tilke che ha già curato la realizzazione di diverse piste in calendario. 

Un circuito della lunghezza di 5,141 km e che vedrà impegnati i grandi nomi e vetture del panorama automobilistico di Formula 1. 

I 24 piloti della griglia di partenza avranno la possibilità di lottare per un conquistare un cimelio dalla grande tradizione indiana ma molto più contemporaneo. 

Un compito particolarmente delicato che è toccato al designer Michael Foley che è riuscito a armonizzare e miscelare gli aspetti più antichi e più moderni dell’India. 

Il G.P. di Formula 1 unisce molti aspetti dello sport, la tecnologia, l’intrattenimento e gioventù e il premio che andrà ai piloti che saliranno sul podio combinerà tutti gli aspetti chiave della Formula 1 con quelli che sono i simboli e i valori dell’India. 

Se il trofeo del primo Gran Premio che si è disputato in India nel 2011 era una replica del famoso Qutub Minar progettata dagli artigiani di Jaipur, la coppa del GP d’India 2012, progettato sulla base in chiave moderna della tradizionale Ashoka Chakra, avrà il peso 5 kg come da regolamenti della Federazione e tre differenti altezze. 

Il pilota che vincerà la corsa sarà alto 50 cm, del secondo 45 cm, e per il terzo classificato 40 cm. 

?I colori della bandiera indiana appariranno come se si stessero riflettendo attraverso uno specchio sulle pareti interne della coppa. 

L’esterno sarà composto da una combinazione di allumino e acciaio inossidabile. 

I decori rossi che avvolgono il trofeo sono sati realizzati sulla base di quelli che sono i colori distintivi dei main-sponsors dell’evento, disegnati con l’obiettivo di commemorare i cortei per le vittorie militari dell’India antica.