Incredible!ndia, destinazione pesca con la lenza

L'India, con le sue decine di migliaia di fiumi, corsi d'acqua e coste offre grandi opportunità per la pesca sportiva e la pesca in generale.
Che sia dolce o salata, qui la pesca può essere una piacevole sorpresa.
Il paese ha circa 50.000 km di acque di fiumi, torrenti e laghi e ulteriori 3.000 km di costa.

Grandi fiumi come il Gange ei suoi affluenti, la Yamuna, il Brahmaputra, il Mahanadi, il Krishna e il Kaveri sono la patria di un grande varietà di pesci, tra cui il mahseer, il rohu, il katli, e la trota.

Le acque che lambiscono le coste offrono varietà come lo sgombro, il marlin e la spigola.

Ciò che rende la pesca facile in India è che le città più importanti si trovano lungo i fiumi, per cui arrivare a destinazione è semplice.

In India è possibile pescare nei fiumi quasi tutto l'anno, anche se la maggior parte delle autorità statali proibiscono la pesca sportiva durante i mesi dei monsoni, quando i pesci si riproducono.

Nel complesso da ottobre a novembre e da metà febbraio a metà maggio sono i periodi migliori per andare a pesca in India.

Le licenze di pesca sono obbligatorie per tutti i pescatori e vanno richieste in loco prima di recarsi sul fiume.

Nella maggior parte dei casi, le licenze di pesca non vengono rilasciate durante il monsone (periodo di riproduzione), inoltre, la maggior parte dei titoli sono rilasciati solo per un tratto specifico di acqua. Inoltre, ci sono clausole che tutti i pesci catturati devono essere rilasciati in acqua, ed i pescatori hanno un numero limitato di pesci al giorno.

Per le licenze di pesca sportiva, queste possono essere ottenute dalle organizzazioni e uffici corrispondenti dello Stato o della Regione.
?Riguardo l’alloggio e altri servizi, nella maggior parte dei casi, trovare un alloggio adeguato è molto facile, visto che le città si trovano lungo i fiumi.
Nell’eventualità in cui la battuta di pesca fosse fuori dal centro urbano, si può sempre pensare di soggiornare in città è recarsi la mattina nella zona che si è scelta.

Nel caso in cui ci si trovasse lontano dalle aree urbane, generalmente ci sono a gestione statale lodge nelle immediate vicinanze.

Non saranno il massimo del lusso, ma si può contare su quella che è una sistemazione basic.

Per incentivare la pesca sportiva in India, i dipartimenti del turismo nazionali e statali hanno iniziato a fornire pieghevoli e opuscoli sulle aree dove la pesca è possibile.

Questi opuscoli contengono di solito informazioni precise e dettagliate su dove andare, quali sono i servizi disponibili nella zona, dove le apparecchiature per la pesca possono essere noleggiate, e quali le licenze richieste.

Ulteriori informazioni si possono sempre ottenere dai dipartimenti del turismo di Stato in India.

Lo Stato dell’ Arunachal Pradesh, uno degli stati orientali dell'India, è uno dei posti migliori per andare a pescare. Diviso in due dal fiume Lohit e da una serie di piccoli corsi d'acqua, entrambi offrono ampie opportunità per la pesca.
In Assam, la pesca è possibile sul fiume Manas, fino alla Tiger Reserve.
Nel Tamilnadu si trovano un numero consistente di ruscelli, fiumi e piscine naturali, dove fare della buona pesca.

Nel Kerala una buona pesca è possibile nei torrenti vicino a Munnar, e l’ Elephant Lake.

Il fiume Kaveri nel Karnataka, è il primo fiume per eccellenza. Mysore, una delle principali città nello Stato è situata convenientemente vicino al Kaveri, ed i pescatori possono alloggiare in città o al Lodge Pesca Kaveri, leggermente fuori Mysore.

A Delhi, anche se le sue acque possono apparire non promettenti per la maggior parte dei pescatori, in realtà qui si possono incontrare circa otto specie ittiche, tra cui il pesce gatto e una specie conosciuta come il MOH. Le migliori battute a Delhi si possono fare lungo l’Okhla.

L’Himachal Pradesh ha acquisito lo status del primo posto per la pesca.
L’Uttar Pradesh e l’Uttaranchal per la morfologia dei loro territori offre buone possibilità di pesca, sia nei fiumi e torrenti, nonché nei laghi.

E non dimentichiamo che l’India con i suoi 3000 km di costa offre abbondanti opportunità per la pesca, e le sue città portuali come Mumbai, Kandla, Nhava Sheva, Marmagao, Kochi, Calcutta, Haldi, Paradip, Vishakhapatnam, Chennai e Tuticorin dispongono di strutture per la pesca costiera.

La pesca è possibile in acque costiere e negli estuari, e anche nel lago Chilka in Orissa.

Le isole Andamane e Nicobare e le isole Laccadive sono troppo ricche di vita marina, per cui le acque sono off-limits per i pescatori.

I pesci d'acqua salata che si trovano lungo le coste dell'India comprendono pesce persico, branzino, squalo, martinetti, sgombro, marlin, tonno, tripletail, pesci vela e snook.


NOTA per le Agenzie di Viaggi / Tour Operator
Solo 2 mesi ancora per aderire all' India Specialist e-learning, il programma completamente gratuito e che permette di guadagnare un Diploma al completamento del corso.
Il corso è disponibile per gli agenti di viaggio on-line 24 X 7.
India Specialist è un innovativo programma e-learning multi-media basato su un potente sistema di gestione dell'apprendimento lanciato da India Tourism Milan esclusivamente per la formazione e potenziamento delle agenzie di viaggio e tour operator, e rimarrà operativo fino al 30 Settembre 2012.
Quindi, affrettatevi! Iscrivetevi per ottenere il diploma di India Specialist!
Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.indiaspecialist.it