Incredible!ndia, Tourism Promotion Forum India-Italia

Milano ha ospitato un incontro tra gli esponenti dell’Ente Turismo Indiano e operatori turistici promotori della destinazione, Air India, Jet Airways e un rappresentante del Ministero del Turismo Italiano per discutere sulle future strategie promozionali atte a dare maggiore impulso ai flussi turistici previsti dagli accordi bilaterali Italia-India.

A presiedere l’incontro l’Ambasciatore S.E. Debabrata Saha, S.K. Verma Console generale India a Milano e Mr. Gobind C. Bhuyan , Direttore India Tourism Milano.
Nel mettere in rilievo l’importante contributo economico del turismo in India che nel 2010 ha registrato l’arrivo di 6 milioni di turisti e entrate valutarie per 14 miliardi di dollari, (l’Italia 44 milioni di arrivi e 14 miliardi di dollari nel 2010) l’Ambasciatore ha evidenziato che il numero di turisti dall’Italia verso l’India non registra numeri significativi mentre il turismo indiano verso l’Italia dimostra un rampante movimento. “Non siamo ancora ai livelli della Cina – ha commentato l’Ambasciatore S.E. Debabrata Saha - ma la costante crescita della classe media ne moltiplica il potenziale e ci compiacciamo che i nostri connazionali beneficino delle attrattive del mondo e in particolare di quelle che offre l’Italia”.

“La pubblicità ha un ruolo importante e il nostro tema trainante Incredible India – ha proseguito l’Ambasciatore - ha un ruolo di rilievo nella promozione del Turismo. Anche se è difficile stabilire quali sono i fattori che stimolano il desiderio di visitare un Paese riteniamo che la pubblicità incoraggi. Il potenziale turistico italiano è di tutto rispetto anche per i suoi viaggiatori ritenuti i più generosi compratori al mondo con 250 dollari di spesa pro-capite al giorno”.

“Questo primo Indo-Italian Tourism Promotion Forum - ha proseguito sempre l’Ambasciatore - dimostra l’interesse del Governo indiano verso il bacino turistico italiano e la necessità di approfondimenti sulle cause del non soddisfacente contributo turistico dall’Italia, studiare misure correttive per migliorare i rapporti bilaterali tra i due Paesi. Il Turismo è molto importante per i nostri rapporti bilaterali che prevedono una reciprocità soddisfacente di viaggiatori , un ping-pong che dà energia al settore e ha un grosso impatto sulla società per lo sviluppo economico che genera”.

A questo proposito, ha informato l’Ambasciatore, il suo Governo è interessato a mettere in atto piani migliorativi che includono incentivi per una pianificazione che verrà valutata anche in base al contributo che il gruppo di lavoro è invitato a suggerire.

"E’ nostro auspicio che Italia e India consolidino le loro relazioni economiche e turistiche e i potenti legami tra i due Paesi. Il Turismo ha influenze non solo per l’investimento del reddito e occupazione. Apprezziamo lo sviluppo economico dell’India la cui presenza a questo Forum conferma la disponibilità al rafforzamento dei reciproci scambi turistici. L’Italia è meta preferita dei viaggiatori indiani che apprezzano la nostra professionalità nel settore, per noi motivo di orgoglio. Stiamo lavorando in un quadro di amicizia e collaborazione che risale all’anno 2000 e confermiamo che i punti base del Ministero del Turismo Indiano sono allineati con i nostri” la replica della Dott.ssa Maddalena Scarsini in rappresentanza del Ministero.

L’argomento di apertura è stato unanime sulla necessità di snellire il sistema visti online ritenuto complicato soprattutto per la richiesta di dettagli in lingua inglese auspicando la descrizione bilingue. La necessità di rilascio di visti multipli per viaggi con itinerari di uscita da e rientro in India. Alla proposta di “rilascio del visto all’arrivo” l’Ambasciatore ha chiarito che al momento il suo Governo deve attenersi ai principi Shengen ma non da escludere nel futuro.

Tra i suggerimenti: la necessità di estendere la pubblicità sulle reti televisive con spot sul rinnovo immagine dell’India evitando la visione di immagini ritenute opposte al rinnovamento/progresso del Paese. Il potenziamento dei collegamenti aerei e, di basilare importanza, la promozione dell’immagine India in zone ritenute finora secondarie in Italia, vale a dire il Sud adottando il sistema “road show”.

In conclusione l’Ambasciatore ha dichiarato il suo personale coinvolgimento nelle future attività promozionali in Italia e dichiarato la necessità di un calendario trimestrale dei Forum convocando il prossimo a Rimini in occasione del TTG Incontri a Ottobre 2012.